Martedì, 01 Agosto 2017 08:25

Come ridurre l'impatto ambientale dei prodotti di pulizia

Rate this item
(0 votes)

In un ottica di ecosostenibilità, è importante prendere coscienza dell’impatto che i vari prodotti di pulizia possono avere sull’ambiente e considerare gli eventuali rimedi per ridurlo e migliorarlo. I prodotti di pulizia ad esempio possono essere causa di: - inquinamento atmosferico; - formazione di ozono (smog); - contaminazione della catena alimentare; - effetti pericolosi sugli organismi dell’ambiente acquatico; - creazione di alghe che compromettono la qualità delle acque; - impatti negativi sulla salute degli addetti al servizio di pulizia (attraverso solventi nocivi per la salute umana); - produzione di rifiuti da imballaggio. Gli impatti sopra elencati possono essere ridotti sia utilizzando prodotti ecologicamente certificati, sia riducendo al minimo la quantità utilizzata nello svolgimento del servizio di pulizia, considerando ad esempio: - l’utilizzo di tecniche innovative per la pulizia (come i panni riutilizzabili in microfibra); - un corretto monitoraggio del servizio (assicurandosi ad esempio che siano utilizzati dosaggi adeguati); - la revisione dei piani di pulizia (per esempio la frequenza con cui pulire i diversi spazi); - l’esclusione di prodotti inutili come taluni deodoranti e disinfettanti; - miglioramento della formazione del personale addetto alle pulizie; - diminuzione della quantità degli imballaggi usati o il loro riciclaggio.

Read 335 times

Per offrire un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy.