Martedì, 01 Agosto 2017 08:21

Sanificazione dell'industria farmaceutica: tecniche e sistemi di lavaggio

Rate this item
(0 votes)

Nell’industria farmaceutica si impiegano particolari attrezzature e impianti produttivi che richiedono, per essere sanificati, l’utilizzo di metodologie e di sistemi di lavaggio specifici. La metodologia operativa più utilizzata per la sanificazione in questo settore è quella dei cosiddetti lavaggi C.I.P. (Cleaning in Place) che significa “lavaggi sul posto”. Questa metodologia consente di effettuare la pulizia automatica di parti interne di apparecchiature varie (come recipienti, tubature, serbatoi) mediante pompaggio di soluzioni detergenti che vengono poi messe in ricircolo e riutilizzate per le superfici. Questo procedimento consente una efficace sanificazione degli impianti produttivi senza la necessità di doverli smontare e trasportare altrove. Un’altra tecnologia molto utilizzata è quella dei lavaggi meccanici a spruzzo. Questo sistema prevede l’impiego di macchine monoblocco o a tunnel che automatizzano le procedure di lavaggio garantendo massima efficacia in tempi ridotti. I lavaggi a spruzzo prevedono una fase di risciacquo, una fase alcalina (se bisogna rimuovere contaminanti organici) e una fase acida (in caso di rimozione di contaminanti inorganici). Infine in molti processi farmaceutici è necessario l’utilizzo di tecnologie di filtrazione tangenziale (come la microfiltrazione, ultrafiltrazione, osmosi inversa, dialisi) che si avvalgono di membrane filtranti composte da materiali diversi, a seconda dei tipi di filtrazione.

Read 398 times

Per offrire un'esperienza di navigazione migliore, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy.